Visualizzazione post con etichetta Dedicato alle donne. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Dedicato alle donne. Mostra tutti i post

venerdì 15 giugno 2012

le lacrime di una donna











Un bambino chiede alla mamma: "Perché piangi?" "Perché sono una donna" gli risponde.
"Non capisco" dice il bambino. La mamma lo stringe a sé e gli dice: "non potrai mai capire..."
Più tardi il bambino chiede al papà: "Perché la mamma piange?"
"Tutte le donne piangono senza ragione", fu tutto quello che il papà seppe dirgli.
Diventato adulto, il bambino chiese a Dio: "Signore, perché le donne piangono così facilmente?"
E Dio rispose: "Quando l'ho creata, la donna doveva essere speciale. Le ho dato spalle abbastanza forti per portare i pesi del mondo... e abbastanza morbide per renderle confortevoli. Le ho dato la forza di donare la vita, quella di accettare il rifiuto che spesso le viene dai suoi figli. Le ho dato la forza per permetterle di continuare quando tutti gli altri la abbandonano. Quella di farsi carico della sua famiglia senza pensare alla malattia e alla fatica.



Le ho dato la forza per permetterle di continuare quando tutti gli altri la abbandonano. Quella di farsi carico della sua famiglia senza pensare alla malattia e alla fatica. Le ho dato la forza di amare i suoi beni di un amore incondizionato. Anche quando essi la feriscono duramente. Le ho dato la forza di sopportare gli amici nelle loro debolezze. E di stare al loro fianco senza cedere. Le ho dato lacrime da versare quando ne sente il bisogno. Vedi figlio mio, la bellezza di una donna non è sempre nei vestiti che indossa, nel suo viso, o nella sua capigliatura. La bellezza di una donna risiede nei suoi occhi. È la porta d'entrata del suo cuore; la porta dove risiede l'amore. Ed è spesso con le lacrime che vedi passare il suo cuore".

 

giovedì 14 giugno 2012

E Dio mi fece donna












E Dio mi fece donna,
con capelli lunghi,
occhi,
naso e bocca di donna.
Con curve
e pieghe
e dolci avvallamenti
e mi ha scavato dentro,
mi ha reso fabbrica di esseri umani.
Ha intessuto delicatamente i miei nervi
e bilanciato con cura
il numero dei miei ormoni.
Ha composto il mio sangue
e lo ha iniettato in me
perché irrigasse tutto il mio corpo;
nacquero così le idee,
i sogni,
l’istinto
Tutto quel che ha creato soavemente
a colpi di mantice
e di trapano d’amore,
le mille e una cosa che mi fanno donna
ogni giorno
per cui mi alzo orgogliosa
tutte le mattine
e benedico il mio sesso.

(di Gioconda Belli)





 

lunedì 5 dicembre 2011

Come la rosa




" Il deserto e la terra arida si rallegreranno,

la solitudine gioirà e fiorirà come la rosa! ".

(Bibbia - Isaia 35:1)

Una cosa nuova





 " Ecco, Io faccio una cosa nuova;

essa germoglierà!

la riconoscerete voi?

Sì, aprirò una strada nel deserto,

farò scorrere fiumi nella solitudune! "


(Bibbia- Isaia 43: 19)

domenica 4 dicembre 2011

Ricevi il sogno che Dio a per te!







Molti anni fa qualcuno disse ad una bambina che era un sognatrice che, non avrebbe fatto niente di buono nella sua vita.

Quella bambina è cresciuto e con lei sono cresciuti i suoi sogni.

Oggi quella donna sta ancora sognando, ma sogna i suoi sogni del cielo che nella realtà, diventano miracoli.

Ricevi il sogno che Dio ha dato per te, afferalo, custodiscilo, proteggilo e combatti per lui e non lasciarlo volare via mai . . . perché diventerà realtà!


Questo è un messaggio che voglio dare  a tutte le donne . . . i sogni diventano realtà solo con Dio!

Danzando con un Sogno
















Volteggiando
sospesa,
sguardo fiero
con labbra di miele
stillato dalle parole soavi
di un cuore nuovo.

Battito intenso
dai profumi sconosciuti
in questa età,
per vivere l'Eternità
nella sua grandezza.

profondità mai viste,
e trasparenze
nell'essenza di vita,
sofferta fino ad ora
ma pronta
per vederre e conoscere,
sperando ancora.








Delicati equilibri
danzano
dentro e fuori di te
sostenuti da risposte importanti
ai tuoi mille perché.

Ora 
movimento
di mani leggere
distese fra braccia
d'Amore
vivendo la pienezza
di un sogno
nella notte soffocante
di angoscianti solitudini
amiche della paura.

Danza pure, ora,
se vuoi,
leggerezza di un vento libero
che corre senza confini
solcando i cieli
per entrare nel luogo segreto
dove nascondersi,
nel rifugio sicuro.

Ed ecco,
ancora una volta,
una favola
diventa realtà.



( di Lorenzo L.)






 

sabato 3 dicembre 2011

Donna di valore

 Donna di valore,
eccoti lì,
nei silenziosi
ricami d'amore
che intessono
improbabili storie,
parole e muti pensieri
nei diari segreti
racchiusi nel tuo cuore.







Eccoti lì,
nel valore
di una conquista
che riga la schiena.


Cuore di valore
in quelle grida e travagli
di una storia segnata
dall'incomprensione
di una carezza mancata,
tradita ed abbandonata
nel vento dell'autunno.


Donna di valore,
eccoti lì
nella rabbia urlata per strada
perché della solitudine
ne hai abbastanza.


Eccoti ancora lì,
stretta e forte
nelle tue debolezze
nascoste,
ostentando
quello che non hai avuto mai.


Cammini di valore
in valore
nella storia
per conoscere
chi sei, prezioso sigillo,
nel cuore dell'eternità.


Ora,
ogni traguardo è raggiunto,
hai conquistato,
perdendo un pò di te.


Riprendi quel coraggio
di molto tempo fa
riprendi quella libertà
nascosta e soffocata
da troppe 
e sbagliate volontà.


Brusio di voci e pensieri fuorvianti
di chi ha usato
la tua bellezza
per distruggere nell'anima.


Ora, tempo di riscatto,
di nuovi germogli 
e fioriture dai fragranti aromi
che spandono
un profumo soave 
divenuto leggero
dai troppi pesi.


Ricordo di libertà
persa e mai ritrovata.
Eccoti lì,
adesso pronta
per essere accolta di nuovo
nel tuo cuore,
se dirai ancora una volta
Sì,
sarai solo così,
Donna di valore.

(Autore sconosciuto)

giovedì 10 novembre 2011

Solitudine


Solitudine,
fredda lama pungente
che ha diviso i tuoi anni nelle profondità dell’anima

Solitudine,
amica fedele
nei silenzi a due
della tua casa

Solitudine,
nascosta
in mezzo a folle di amici indifferenti

Solitudine,
impressa nel tuo cuore
da chi ti ha lasciata
per troppo tempo da sola


 Solitudine,
amica intima
sciolta in lacrime profonde
nel cuscino di notti scure

Solitudine,
amara per quella carezza bramata
e per quel bacio atteso in segreto
e mai avuto

Solitudine,
gridata da occhi profondi
di bambino fragile e puro

Solitudine,
fra le sbarre gelide
di una gabbia
nella quale sei venuta alla vita

Solitudine,
improvvisa
per quelle mani di padre
che se ne sono andate in fretta
senza avere neppure il tempo di dire ciao

Solitudine,
stretta fra le braccia
della fragilità
di una vita sospesa
sul precipizio della morte

Solitudine,
figlia di un tradimento
inaspettato e sofferto
che ha aperto ferite e solchi
in un cuore già duro

Solitudine,
vuoto improvviso
colmo di tenebre in pieno giorno

“Quante solitudini
della solitudine
Hanno scandito i miei giorni.
Solo ora conosco
che Dio è rimasto solo
quel giorno
per incontrare me ed essere mio vero amico
nella solitudine della mia vita”
(Autore sconosciuto)


DEDICATA ALLE DONNE CHE  SI SENTONO SOLE . . . . . 











Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

GRAZIE DELLA VISITA !

GRAZIE DELLA VISITA !
Iscriviti al mio Blog ed io sarò felice di ricambiarti

"Iscriviti per e-mail!